Tramite il sito sono installati cookie di terze parti anche profilanti. Clicca su "OK" o nella pagina per accettare detti cookie. Per maggiori informazioni o disattivazione consulta l’informativa cookie. OK
News
La proposta ESG: un’opportunità da cogliere ora
di Matteo Castelnuovo

«Sempre di più oggi il CFO è colui che si occupa di creare valore di lungo periodo all’interno delle aziende». È questo il primo elemento che Paola Agasso, CFO di Yoox Net a Porter Group, sottolinea, commentando i risultati del report dal titolo “ESG e finanza di impresa: a che punto siamo?”, realizzato da Business International – Fiera Milano, in collaborazione con CCH Tagetik, Expert Solution di Wolters Kluwer, per interpretare la rivoluzione in atto nel mondo della finanza d’impresa. «La creazione di valore – aggiunge la manager – oggi passa anche attraverso l’integrazione degli obiettivi di sostenibilità all’interno delle strategie di business e degli obiettivi finanziari. In questo senso, un’opportuna strategia ESG si sostanzia infatti in elementi quali – tra gli altri - la capacità di identificare nuove opportunità di business, la realizzazione di azioni di investimento innovative e la misurazione dei relativi risultati».

 

LE OPPORTUNITA' DI UNA BUONA STRATEGIA ESG
Diventa chiaro, pertanto, quanto sia imprescindibile per il CFO nell’era post covid-19 avere un focus sulla governance ESG. «Sotto questo profilo, una buona strategia ESG – prosegue Agasso – supporta una crescita della top-line. Una forte proposta ESG aiuta le aziende ad indentificare nuove opportunità di business: accedendo a nuovi mercati, espandendosi in quelli esistenti, guidando la preferenza dei consumatori». Un investimento e un’attenzione di questo tipo, però, per poter portare vantaggio al business deve permettere anche una riduzione dei costi. «Un’esecuzione efficace dei criteri ESG – risponde la CFO – può aiutare a combattere l’aumento di alcune tipologie di costi, consentendo, inoltre, una più efficace gestione degli investimenti, tramite l’allocazione di capitale ad iniziative innovative e sostenibili e aiutando concretamente anche l’organizzazione a dare ai dipendenti un senso di scopo, attraendo e trattenendo i migliori talenti e creando in questo modo un reale vantaggio competitivo per l’azienda».
 

LA STRADA SOSTENIBILE PER LA CRESCITA
Un vantaggio che, chiaramente, deve poi essere consolidato attraverso una riorganizzazione fluida e flessibile dei processi operativi, che garantisca una comunicazione interconnessa tra i vari dipartimenti aziendali e che allo stesso tempo offra anche opportunità di promozione dell’attività stessa verso gli stakeholder esterni all’impresa per spiegare il valore aggiunto prodotto da queste nuove strategie sostenibili. «Generalmente – sottolinea la manager –, gli attuali processi e sistemi di reporting non sono in grado di acquisire con precisione i dati necessari per misurare i benefici finanziari dei programmi di sostenibilità. Le aziende dovrebbero pertanto concentrarsi sulla costruzione di solidi processi e sistemi per la raccolta ed il reporting di dati ESG, simili ai loro attuali meccanismi per la raccolta ed il reporting dei dati finanziari».

 

LA VERA SFIDA NON E' METTERE AL CENTRO I DATI, MA LE PERSONE
Una sfida complessa da affrontare, questa, e su cui le aziende italiane dovranno ancora lavorare molto, ma che può essere superata abbracciando un cambiamento che metta al centro le persone e i loro valori, orientando la leadership e l’organizzazione intera verso una nuova modalità di fare business. «Insieme alla parte ‘’hard’’ è importante che le organizzazioni garantiscano il giusto focus sulla parte ‘’soft’’ – chiosa Agasso –. È infatti fondamentale che l’ESG diventi una parte integrante della cultura e dei valori dell’organizzazione, in modo da costituire un framework condiviso ed essere naturalmente incorporato in tutti i processi aziendali. Solo in questo modo, i modelli ESG diventeranno la nuova spina dorsale delle imprese e creeranno quell’appartenenza essenziale per costruire il futuro sulle basi della sostenibilità a 360 gradi».

14/04/2022 | archivio news