Tramite il sito sono installati cookie di terze parti anche profilanti. Clicca su "OK" o nella pagina per accettare detti cookie. Per maggiori informazioni o disattivazione consulta l’informativa cookie. OK

App, il giardino per sviluppatori di Deutsche Telekom

| 15/04/2013

Sei uno sviluppatore di applicazioni? C'è un nuovo strumento a tua disposizione per il tuo lavoro: si chiama Developer Garden ed è un ecosistema online sviluppato da Deutsche Telecom per offrire i propri, numerosi servizi alla comunità di smanettoni che lavorano con iOS, Android, Windows Phone e in Html5. Nonostante la bandiera tedesca, però, il servizio (in inglese, tranquillo) è accessibile a tutti e, come dichiarato dall'azienda stessa, punta a raggiungere un mercato globale.

Il giardino di Deutsche Telekom fornisce un Software Development Kit (SDK) pensato per ottimizzare la fase di programmazione e di test dei software e delle applicazioni. Come DG App Monitor: presentato all'ultimo Mobile World Congress di Barcellona, è un servizio online pensato per chi lavora con Android e che consente di testare le applicazioni prima di metterle sul mercato, individuandone bug ed errori di codice che possono causare crash e malfunzionamenti. O anche i dati sul consumo di batteria generato dall'applicazione, per ottimizzarne il funzionamento prima del lancio nel Play Store. Un completo ambiente di test che fornisce dati in tempo reale e grande facilità di implementazione delle modifiche.

I servizi del Developer Garden, però, includono anche diverse API di Telekom messe a disposizione dei programmatori per creare servizi da includere nelle applicazioni: si va dal seplice invio di sms a un sistema di Click & Buy, passando per la localizzazione degli IP e la conference call. L'accesso alle API e il loro l'incorporamento nei software è gratuito, ma altri servizi sono a pagamento, come la stessa DG App Monitor che è free of charge per le funzioni base e costa 40 euro al mese se si vogliono utilizzare i servizi completi.

Per accedere ai servizi, basta loggarsi registrarsi sul sito. Alcuni esempi su come usare le Api di Deutsche Telekom, sono già disponibili.

Fonte: Wired - Articolo di Philip Di Salvo