Tramite il sito sono installati cookie di terze parti anche profilanti. Clicca su "OK" o nella pagina per accettare detti cookie. Per maggiori informazioni o disattivazione consulta l’informativa cookie. OK

PEOPLE DATA-DRIVEN: COME LA FUNZIONE HR PUO' GUIDARE LA TRASFORMAZIONE IN AZIENDA

a cura di NTT Data | 28/05/2024

La pandemia ha accelerato il lavoro phygital coniugando esperienze fisiche e digitali. Ciò ha portato all’introduzione di tecnologie di collaborazione e sistemi informativi per tutti i dipendenti. Inoltre sono aumentati gli investimenti aziendali nella digitalizzazione e ottimizzazione dei processi tra HR e People, per migliorare People digital experience e relationship management.

Un tema che abbiamo voluto approfondire in questo articolo, anche in vista della nuova edizione di HR Directors Summit, l'evento dedicato al mondo dei direttori del personale che si terrà il prossimo 11 e 12 giugno 2024 presso gli spazi dell'Allianz MiCo di Milano all'interno dell'edizione primaverile del Business Leaders Summit, la grande manifestazione dedicata ai migliori C-level dell'impresa contemporanea, organizzata da Business International, la knowledge unit di Fiera Milano.

La digitalizzazione offre alle aziende un prezioso patrimonio di dati sui comportamenti dei dipendenti, che può essere sfruttato dall’HR per offrire servizi personalizzati alle People e al contempo dall’azienda per prendere decisioni strategiche usando modelli deterministici di People analytics fino a Recommendation System, Sentiment e Behavior analysis, sfruttando tecniche avanzate di analisi dei dati.
La diffusione della GenAI ha inoltre aperto nuovi scenari d’uso dei dati. Oltre a valutare decisioni e proporre alternative alla funzione HR, l’AI potenzia il modo di lavorare, ad esempio tramite bot che offrono assistenza immediata e personalizzata in linguaggio naturale.

Per la funzione HR diventano centrali sia il compito di arricchire il patrimonio informativo e valorizzare i dati per prendere decisioni people-driven; sia il ruolo di alleato nella diffusione dell’uso dell’AI tra i dipendenti e nella gestione di paure e aspettative.

L’HR deve prepararsi a un futuro in cui la forza lavoro sarà sempre più ibrida e in cui la collaborazione non sarà più solo tra persone, ma anche con l’AI.