Tramite il sito sono installati cookie di terze parti anche profilanti. Clicca su "OK" o nella pagina per accettare detti cookie. Per maggiori informazioni o disattivazione consulta l’informativa cookie. OK

Top Management

Last News

Top Management

SPECIALE SOSTENIBILITÀ E IMPRESA: DOVE STANNO ANDANDO E QUALI SONO I PROSSIMI PASSI PER LE AZIENDE ITALIANE?

Mentre il #GreenDeal europeo sta lentamente prendendo forma, affrontando numerosi ostacoli politici e anche rischi imprevisti, soprattutto sotto un profilo economico e degli investimenti, secondo i dati della ricerca “Sostenibilità e innovazione: dalla visione all’azione”, realizzata da Impronta Etica con il contributo di Sustainability Makers, in Italia la sostenibilità è sempre più centrale per il mondo del business.

Il 79,3% delle aziende nella nostra penisola ha intrapreso percorsi di innovazione e cambiamento, focalizzandosi sul miglioramento dell’impatto sociale e ambientale delle proprie attività. Il 51,1% ha al suo interno gruppi di lavoro impegnati nell’innovazione sostenibile. Mentre, il 53,3% ha destinato un budget specifico ad attività sostenibili. Dati questi che fanno ben sperare, anche se, come sottolinea l’ultima analisi proposta da Cerved sul tema, l’Italia ha ancora molta strada da fare in questo senso, posizionandosi, rispetto alle altre nazioni del Vecchio Continente, come ultima sotto il profilo dello sviluppo economico legato alla sostenibilità, 15esima nella classifica generale e 9* sotto il profilo della sicurezza ambientale.

Qual è allora il vero stato dell’arte della sostenibilità italiana? Ne abbiamo parlato in questo episodio speciale di "Question from the Club", dedicato al tema, insieme al Ministro dell’ambiente e sicurezza, Gilberto Pichetto Fratin, Monica Mantovani, Client Officer di Ipsos e Alessandro Foti di AIAS - Associazione Italiana Ambiente e Sicurezza, che abbiamo avuto modo di incontrare nel corso dell’ultima edizione dell’Innovation Training Summit di Roma, organizzato da Ecosistema Formazione Italia - EFI.

 

 

...continua
Top Management

IL 2024 SARA' L’ANNO DELLA ROBOTICA AVANZATA E DELL'AUTOMAZIONE

Secondo gli analisti internazionali di MarketsandMarkets, il mercato globale dell’industrial robotics ha raggiunto i 17 miliardi di dollari nel 2023 e potrebbe superare i 32.5 miliardi di dollari nel 2028, con un tasso di crescita anno su anno del 13.8%. La crescente domanda di robot collaborativi in differenti settori, e l’aumento dell’adozione di sistemi di industry 4.0 e di algoritmi di intelligenza artificiale, sono tra i principali fattori che stanno contribuendo allo sviluppo del settore. A tal punto che se guardiamo nello specifico al mercato dei robot collaborativi, notiamo come secondo gli esperti il mercato nel 2024 potrebbe raggiungere gli 1.9 miliardi di dollari a livello globale e nel 2030 potrebbe superare gli 11.8 miliardi di dollari con un tasso di crescita composito annuo del 35.2%.

 

Cifre che portano i ricercatori a dire che questo sarà l’anno della robotica avanzata e dell’automazione per il mondo dell’industria.

 

Quali sono però i passi giusti da compiere per approcciare e gestire questa innovazione nel modo giusto? Ne abbiamo parlato insieme ad Alessandro Eros Piscioneri, Global Head of Product and Solution Management di Comau, in questo nuovo episodio di "#QuestionfromtheClub".

 

 

...continua
Top Management

Piantanida (HARIBO ITALIA): IL SEGRETO DELLE CARAMELLE PIÙ LONGEVE DEL MONDO? L’ASCOLTO DELLA FELICITÀ

Secondo una recente ricerca di Boston Consulting Group, quando chi fa parte di un’organizzazione si sente sicuro di potersi esprimere liberamente, di assumersi rischi senza timore di essere giudicato o criticato, di ammettere i propri errori, mostrandosi autentico, si trova in una condizione di sicurezza psicologica che ha conseguenze positive sulla capacità innovativa aziendale e le performance finanziarie, oltre che lo sviluppo di ambienti di lavoro equi, giusti, inclusivi e, quindi, felici.

 

Quali sono, però, i passi fondamentali da considerare e da compiere per mettere in pratica una #happiness strategy di successo? Ne abbiamo parlato, in questo nuovo episodio di #QuestionfromtheClub, insieme a Marco Piantanida, amministratore delegato di HARIBO Italia

 

 

...continua
Top Management

LAVORO IBRIDO, SICUREZZA E INTELLIGENZA ARTIFICIALE: LA TRASFORMAZIONE DEL FUTURO DELL'UFFICIO

Stiamo vivendo una trasformazione del modo di lavorare, accelerata esponenzialmente negli ultimi anni. Oggi, grazie alla tecnologia, l’ufficio può essere ovunque, rispondendo ad una crescente esigenza di flessibilità, in particolare delle nuove generazioni.
Un tema che abbiamo voluto approfondire meglio con HP, a seguito della sua partecipazione all'ultima edizione del CEO Italian Summit & Awards 2023, svoltosi all'Hotel Principe di Savoia di Milano lo scorso 30 novembre, al fine di comprendere meglio come una realtà innovativa oggi può parlare di lavoro ibrido e di hybrid workplace in un contesto di innovazione e anche di sfide, come quella della cybersecurity: proteggere i dispositivi pc e printing, fuori dal tradizionale perimetro aziendale, dagli attacchi con impatti potenziali e costi significativi per i singoli e per le aziende. Pensando agli investimenti per l’ufficio del futuro, un tema saranno le tecnologie di collaboration e la rivisitazione degli spazi aziendali, più pensati in una logica di collaborazione e meeting con sale riunioni ibride, che, attraverso la tecnologia – nel nostro caso le soluzioni di Poly - daranno cioé la possibilità di un’esperienza tecnologica simile sia in presenza, sia in remoto – un nuovo concetto di ‘equity’. 

 

In questo scenario l’intelligenza artificiale sta già rivoluzionando alcuni paradigmi e sarà sempre più integrata nei dispositivi, aumentandone performance e produttività. La sinergia tra lavoro ibrido, sicurezza e intelligenza artificiale sarà la base per un’organizzazione resiliente e adattabile. Le imprese dovranno navigare in questo ecosistema con un mix strategico di innovazione tecnologica, formazione e cultura aziendale per promuovere un ambiente di lavoro inclusivo e produttivo.

...continua
Top Management

CEO ITALIAN AWARDS 2023: PREMIATI I 15 MIGLIORI AMMINISTRATORI DELEGATI E IMPRENDITORI ITALIANI

Si è conclusa il 30 novembre 2023, presso l’Hotel Principe di Savoia a Milano, l’edizione 2023 del CEO Italian Summit & Awards. L’evento, organizzato da Business International, la knowlwdge unit di Fiera Milano, in collaborazione con Forbes Italia, ha registrato la partecipazione di oltre 200 tra amministratori delegati e imprenditori italiani. La serata di gala che ha chiuso il Summit è terminata con l’attesissima premiazione dei 15 “Capitani d’impresa” più innovativi e di successo dell’anno, secondo la classifica Forbes.

 

ECONOMY, INNOVATION, INVESTMENTS: LE LEVE DELLA LEADERSHIP DEL FUTURO

L’iniziativa, supportata da importanti partner come Amref Health Africa – Italia, Mutika EMC, Daiichi Sankyo, Epta, HARIBO, HP Italy, Zentiva Italia e Arkadia Translations, anche quest’anno ha cercato di mettere a confronto esponenti del top management ed esperti di economia e business a livello nazionale e internazionale articolando le conversazioni del pomeriggio di lavori su tre fondamentali domande: Come rimanere resilienti, continuando a essere profittevoli e sostenibili? Che tipo di ecosistema dell’innovazione bisogna costruire per avere successo? Come evolvere il proprio mindset per cambiare visione e approccio? Si è partiti, quindi, dall’analisi dei trend di crescita dell’Italia, presentati in anteprima dall’OCSE, per poi cercare di capire insieme come  interpretare le logiche e le dinamiche di un mondo sempre più messo alla prova dalla “policrisi” geopolitica, economica, culturale e ambientale in atto, in un’era nella quale la volatilità dei mercati, l’inflazione e lo spettro di una recessione globale impongono la necessità di nuove competenze previsionali e tecnologiche, oltre a una rapidità di azione e decision making come mai prima d’ora.

 

I PREMIATI

La giornata di lavori si è così conclusa, come di consueto, con le premiazioni dei CEO Italian Awards co-organizzati con Forbes Italia. In base alle specifiche categorie, individuate dagli esperti di Forbes, i premiati sono stati: Filippo Surace, Founder & CEO di Cube Labs (categoria: Life Science), Lara Ponti,           Vicepresidente e CEO di Ponti (categoria: Food), Mauro Macchi, Country Managing Director in Italy, Accenture (categoria: Innovazione), Monica Poggio, CEO di Bayer Italia (categoria: Pharma), Nicola Veratelli, CEO di OCTO Group (categoria: Smart Mobility), Fadel Al Faraj, CEO Q8 Italia e EVP Marketing KPI (categoria: Energy), Fabrizio Soru, CEO di Datlas (categoria: Emergente), Francesco Vanni, Managing Director Italy, Spain and Portugal di Harley-Davidson (categoria: Motori), Federica Minozzi, CEO di Iris Ceramica Group (categoria: Design), Stefano Azzi, CEO for Italy di Dazn (categoria: Entertainment), Alessandro Bernini, CEO di MAIRE (categoria: Industry), Fabrizio Ruggiero, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Edenred Italia (categoria: Welfare), Danilo Cattaneo, Amministratore Delegato di Infocert (categoria: IOT), Carlo Bertelli, Founder di Kama.Sport (categoria: SportTech), Sabrina De Filippis, CEO di Mercitalia Logistics – Polo Logistica Gruppo FS (categoria: Logistica).

...continua
Top Management

L'IMPORTANZA DI UN APPROCCIO ESG PER ABBRACCIARE DAVVERO IL CAMBIAMENTO

Il mondo si trova oggi ad affrontare una serie di sfide, tra cui i cambiamenti climatici e l'intensificarsi delle catastrofi naturali, nonché i rischi geopolitici, le violazioni dei diritti umani causate dalle crescenti disparità e le divisioni sociali.

L’attenzione sul tema della sostenibilità è solamente destinata ad aumentare. Per soddisfare le aspettative della società, è essenziale adottare un approccio ESG per cogliere le nuove problematiche sociali e i cambiamenti ambientali, compreso quello sociale, e incorporarli nelle strategie aziendali.

Un tema questo che abbiamo voluto approfondire meglio, attraverso questo articolo di Daiichi-Sankyo, realizzanto anche in vista della prossima edizione del CEO Italian Summit & Awards 2023, l'evento dedicato al mondo del Top Management, previsto il 30 novembre all'Hotel Principe di Savoia a MIlano.

L’approccio strategico di Daiichi Sankyo alla sostenibilità, infatti, consiste nel portare valore ai nostri stakeholder, in particolare a:

- Pazienti: nella creazione di prodotti farmaceutici innovativi, migliorando l'accesso alle cure

- Società e ambiente: nella sviluppo di farmaci attraverso processi rispettosi dell'ambiente, in attività di responsabilità sociale volte alla risoluzione delle relative tematiche in questo ambito

- Dipendenti: nell’ assicurare la crescita reciproca e continua dei nostri collaboratori e del nostro Gruppo.

- Partner commerciali: nelle pratiche di approvvigionamento dei farmaci che siano sostenibili ed etiche.

La salute della persona non si realizza senza assicurare anche la salute dell’ambiente, è necessario passare dalla consapevolezza all’azione. Per questo, le aziende farmaceutiche devono fare la loro parte e contribuire attivamente ed in modo responsabile allo sviluppo sostenibile, adottando governance aziendali contraddistinte dai più elevati standard etici e di trasparenza.  Partendo dall’assicurare una produzione più sostenibile, a favore di una riduzione delle emissioni di carbonio, ad una mobilità ecologica, al garantire adeguate misure di welfare ai dipendenti, senza dimenticare il sostegno a favore delle catastrofi ecalamità naturali.

...continua
1 | 2 | 3 | 4 | 5 ... 7


Video

Ceo Summit 2022 - Marco Tesini

VP & General Manager Western Europe, Hitachi Vantara

Ceo Summit 2022 - Yannick Fierling

CEO di Haier Europe

Ceo Summit 2022 - Ilaria Catalano

Amministratore Delegato Poste Welfare – Poste Italiane
1 | 2