BUSINESS
INTERNATIONAL

NETWORKING EVENTS
FOR BUSINESS LEADERS

 

SEARCH BY FORMAT Conferenze Workshop Workshop Premium SEARCH BY INDUSTRY Finance Marketing, Sales & Innovation Human Resources Supply Chain & Procurement Top Management REGISTRATI

Scroll down

THE EXECUTIVE NETWORK

Business International nasce nel 1987 come spin-off di The Economist con cui organizza in Italia eventi come Business Roundtable e Tavola Rotonda con il Governo Italiano e produce conferenze, corsi di formazione e gruppi di lavoro di benchmarking per senior executive manager di aziende italiane e multinazionali.
Oggi Business International è parte del Gruppo Fiera Milano - il più grande operatore fieristico e congressuale italiano e uno dei maggiori al mondo - ed è attiva su Milano e su Roma nella organizzazione di annual conferences, nella produzione di corsi di formazione e nella  generazione di  opportunità di networking per manager e aziende.
 

Annual Conferences Formazione Networking

FORMAZIONE

Oltre 120 workshop, seminari  e percorsi realizzati in aula a distanza, a calendario e in-house. Ideati e prodotti con taglio operativo e interattivo per rispondere all’obiettivo di acquisire nuove skill, restare aggiornati su novità normative e future trend, approfondire argomenti di management attraverso relatori selezionati tra i massimi esperti a livello internazionale
 

In aula  in house  Finanziata

 

NETWORKING

Trova nuovi contatti, scopri opportunità di business, aumenta il livello delle tue competenze, condividi problem solving e best practice, scopri nuove strategie e sfide per la tua community

BOARDING PASS EXECUTIVE CLUBWHOSWHO.IT

AMERICAN EXPRESS

BASF ITALIA

CARREFOUR

DIENNEA - MAGNEWS

EDISON

JUVENTUS F.C.

DE AGOSTINI EDITORE

FIERA MILANO

SOCIAL NETWORK

Seguici sui canali Social di Business International. Resta aggiornato sulle nostre attività e potrai richiedere supporto ed informazioni, condividere contenuti multimediali, interagire con il nostro team di esperti e speaker, restare in contatto con la tua business community.

SPONSORSHIP OPPORTUnitIES

Gli eventi di Business International riuniscono i decision maker delle principali business community e costituiscono occasioni uniche per entrare in contatto diretto con rappresentanti qualificati del mondo aziendale, istituzionale ed accademico.

Oltre 200 Aziende scelgono le nostre opportunità di event sponsorship per fidelizzare clienti, generare lead, entrare in mercati emergenti, individuare nuove opportunità di business.

Sponsorship Speaking  Eventi Ad Hoc

Spotlight

Pisu (OCSE): quando l’economia non cresce, alle aziende servono politiche chiare e visione globale


Il prossimo 4 dicembre al Park Hyatt Milano, nel corso dell’edizione 2019 del Executive Summit, l’annuale evento organizzato da Business International (divisione Fiera Milano Media – Gruppo Fiera Milano) e dedicato ai CEO e ai Presidenti delle imprese che operano sul territorio italiano, Mauro Pisu, responsabile del desk Italia all’OCSE, presenterà per la prima volta nel nostro Paese l’Economic outlook report relativo al semestrale andamento economico italiano e alle previsioni della sua evoluzione nel prossimo biennio.

 

Una grande opportunità, questa, che coinvolgerà da vicino e dal vivo il top management del Belpaese e di cui abbiamo voluto comprendere meglio alcuni punti proprio insieme all’economista che interverrà nel corso di una giornata pronta a ospitare anche la premiazione dei migliori amministratori delegati italiani nel corso dei CEO Italian Awards realizzati in collaborazione con Forbes Italia.

Franklin (The Economist): storia, trend e fantascienza, le tre chiavi per prevedere i cambiamenti del futuro


Dalla caduta del muro di Berlino sono ormai passati 30 anni e 20 ne sono trascorsi, invece, dalla firma del protocollo di Kyoto. Tre generazioni di uomini e donne, manager, professionisti, aziende e Capi di Stato si sono alternati alla guida di mercati ed economie globali per innovare, migliorare, sostenere ed evolvere la qualità della vita del mondo. Le sfide oggi come allora sono molteplici e si articolano su differenti filoni di interessi e punti di vista: dalla sostenibilità all’innovazione, dall’economia circolare ai trend da seguire per rimanere al passo con i tempi. Un mix di prospettive, rischi e opportunità da analizzare, anticipare e individuare per rimanere competitivi e, soprattutto, per continuare a esprimere una leadership che sappia toccare i tasti giusti per offrire ispirazionecarisma e visione del futuro a tutti i propri stakeholder. Capacità, queste, da non sottovalutare in un mondo sempre più digitale nel quale il valore umano risulta l’elemento chiave per raggiungere il successo.

 

Ai manager di oggi, infatti, viene richiesta sempre di più un’intelligenza emotiva che si compone di innumerevoli sfaccettature capaci di incontrare le esigenze relazionali, psicologiche e di benessere di collaboratori, partner e clienti. Un universo di persone di ogni tipo, con cui un amministratore delegato, un presidenteteam leader, ma anche un semplice professionista deve potersi interfacciare al fine di raggiungere un risultato che ormai si individua sempre meno nella semplice revenue per consolidarsi in maniera più efficace ed efficiente nel benessere del proprio ambiente lavorativo, visto a 360 gradi, e nel territorio in cui la propria realtà imprenditoriale opera. Argomenti, questi, che puntano dritto verso un futuro imminente di cui abbiamo voluto parlare con Daniel Franklin, Executive editor di The Economist ed editor dell’annuale pubblicazione della rinomata rivista inglese che anticipa i trend per l’anno successivo, in vista della sua partecipazione come chairman all’annuale appuntamento dell’Executive Summit, l’evento previsto il 4 dicembre 2019 a Milano e organizzato da Business International (divisione Fiera Milano Media – Gruppo Fiera Milano) per consentire ai CEO e ai Presidenti italiani delle più importanti aziende presenti nel nostro Paese di confrontarsi sui principali temi e le sfide cruciali che li attendono nei prossimi mesi.

Baroni: con la PSD2 inizia la nuova era dell’open banking e del Finance


Lo scorso 14 settembre è entrata in vigore ufficialmente la PSD2, direttiva europea sulla gestione dei dati degli utenti nel mondo bancario e della finanza. Una vera e propria rivoluzione che orienta sempre di più il settore verso un ambiente aperto, denominato “open banking”, che sarà la nuova frontiera di una digitalizzazione ormai necessaria e che non è più possible evitare o sottovalutare nel per il mondo bancario né per quello finanziario.

 

Così, mentre in Italia si rimane ancora molto legati all’universo cartaceo del contante, il resto d’Europa si sta attrezzando per far fronte alle nuove sfide del finance anche se forse con ancora un po’ di lentezza, come è emerso anche recentemente nel corso di Sibos 2019, il più importante evento dedicato al mondo banking e finance, organizzato annualmente da SWIFT, il provider globale di servizi di messaggistica finanziaria. Un appuntamento nel quale i principali esperti internazionali si sono confrontati sui temi cruciali della finanza del futuro e che ci ha permesso anche di confrontarci con Alessandro Baroni, Chief Market Officer di equensWorldline. società controllata di Worldline e leader europeo nel settore dei pagamenti e dei servizi transazionali, oltre che più grande processor di instant payments nella zona euro, in vista della prossima edizione di Re-inventing Finance, l’evento previsto a Roma il 26 novembre 2019 per parlare delle nuove sfide e opportunità offerte dall’universo del finance 4.0 all’interno del Rome Business Summit, la grande manifestazione dedicata ai manager d’azienda di oggi e di domani e organizzata da Business International (divisione di Fiera Milano Media – Gruppo Fiera Milano).

Flora: la cybersecurity del futuro? Una guerra tra AI che premierà il pensiero critico dell’uomo


Cybersecuritymondo del lavoroaziende e perimetri di sicurezza cibernetica. Secondo i dati di Cisco, oggi a livello globale mancano, all’appello delle opportunità occupazionali, oltre 2 milioni di professionisti che si renderanno sempre più necessari nei prossimi anni. Un problema prospettico, ma già attuale, soprattutto nel nostro Paese, che ha portato il colosso tech americano a investire in Italia, mettendo a disposizione delle nuove generazioni di specialisti 700 borse di studio, utili a creare corsi di formazione dedicati alla promozione della digitalizzazione del sistema Paese.

 

Un argomento essenziale, quello della cybersecurity e della promozione di una nuova cultura digitale italiana, di cui abbiamo voluto parlare con Matteo Flora, hacker, esperto di cybersecurity e professore di corporate reputation e storytelling all’Università degli Studi di Pavia, oltre che Ceo di The Fool, anche in vista della sua partecipazione alla Cyber Arena, l’evento di formazione sul mondo della cybersecurity organizzato da Business International (divisione di Fiera Milano Media – Gruppo Fiera Milano) e previsto dal 13 al 15 novembre 2019 all’interno di SICUREZZA, la grande fiera dedicata al mondo della security a 360 gradi che si terrà all’interno del polo fieristico di Rho proprio in quei giorni.