Tramite il sito sono installati cookie di terze parti anche profilanti. Clicca su "OK" o nella pagina per accettare detti cookie. Per maggiori informazioni consulta l’Informativa Cookie. OK
ContentHeader
    • 22/10/2015 - Quale futuro per la sanità digitale? Se ne discute a Milano il 28 ottobre

      Nell’ambito degli incontri organizzati da Business International, Fujitsu e Intel, i protagonisti della Pubblica Amministrazione e le aziende ICT si danno appuntamento per un confronto su come promuovere una soluzione integrata, standardizzata e sicura per garantire la continuità assistenziale e migliorare la qualità dei servizi sanitari.

      Come sviluppare soluzioni completamente integrate per costruire il futuro della sanità digitale? Sarà questo il tema del prossimo appuntamento del ciclo di incontri “PA digital Agenda” organizzato da Business International in collaborazione con Fujitsu e Intel. I protagonisti delle eccellenze regionali e della PA Centrale e le aziende ICT si confronteranno a Milano, il prossimo 28 ottobre, in un tavolo di lavoro sui temi chiave della digitalizzazione del Paese, con l’obiettivo di adottare sistemi e processi condivisi e competitivi e sostenere lo sviluppo delle nuove tecnologie e delle best practices. In particolare, il focus sarà su come promuovere una soluzione integrata, standardizzata e sicura per garantire la continuità assistenziale e migliorare la qualità dei servizi sanitari.

      Tra gli speaker interverranno Alessandro Longo, giornalista e responsabile editoriale, Agenda Digitale.eu, e Davide Benelli Business Program Manager Marketing di Fujitsu.

      Alessandro Longo, che modererà i lavori, offrirà una riflessione sul tema “Agenda Digitale e Sanità: quali i prossimi passi per implementare la digitalizzazione dei sistemi sanitari?”. L’intervento prenderà spunto dalla recente approvazione, da parte del Governo, del regolamento del Fascicolo Sanitario Elettronico. Lo scenario che si prospetta è quello di una stagione cruciale di riforme per la Sanità pubblica, ma, mentre il quadro normativo va definendosi, molto resta ancora da fare per aggiornare i sistemi e le infrastrutture sanitarie, con una collaborazione Stato-Regione che attende di essere messa alla prova.

      Davide Benelli presenterà le difficoltà connesse all’attuazione del Fascicolo Sanitario Elettronico e la proposta di Fujitsu su “Come favorire l’interazione dei vari sistemi informativi sanitari, attraverso lo sviluppo di soluzioni completamente integrate?”. Il percorso che porta all’adozione del Fascicolo Sanitario Elettronico passa imprescindibilmente dall’interoperabilità tra Regione e Regione, risultando allo stato attuale ancora irto di ostacoli. Mentre dal punto di vista normativo sono stati fatti dei passi in avanti, dal punto di vista operativo molto rimane da fare: l’elevata variabilità in termini di infrastrutture ICT e di architetture applicative che caratterizza le Regioni italiane non facilita di certo questo percorso.La direttrice tecnologica da percorrere per favorire il processo di interazione dei vari sistemi informativi sanitari porta all’introduzione, senza compromessi, di soluzioni completamente integrate, ovvero appliance ready-to-run caratterizzate da tutti gli elementi hardware, software e servizi che sono necessari per costituire una piattaforma di virtualizzazione. In questo contesto Fujitsu ha sviluppato il sistemi integrato Fujitsu PrimeFlex per VMware EVO:RAIL, basato su tecnologia Intel. Facilità e velocità di implementazione, flessibilità, utilizzo di standard di mercato, consolidamento infrastrutturale e applicativo, risparmio sia in termini di ore uomo che di spazio che di costi di gestione, integrazione collaudata e performance elevate, sono solo alcuni dei benefici ottenuti dai clienti PA, in Italia e all’estero, che hanno adottato questa innovativa tecnologia.

TOP EVENTS