Tramite il sito sono installati cookie di terze parti anche profilanti. Clicca su "OK" o nella pagina per accettare detti cookie. Per maggiori informazioni consulta l’Informativa Cookie. OK
La Geopolitica di Vladimir Putin tra Europa e USA

Intevista a Paolo Magri

AT A GLANCE

Data: 11/05/17
Location: The Westin Palace Milan
Indirizzo: Piazza della Repubblica, 20
Città: 20124 Milano (MI)
Contatto:
Anna Maria Formicola
tel: 06.84.54.12.96
Sponsorship Opportunities:
Sales Team
tel: 06.845411
acquista gli atti
    • Il 2017 è per Vladimir Putin un anno di transizione cruciale perché prepara la strada alle elezioni del 2018. In gioco non c'è solo il secondo e in teoria ultimo mandato del regno di Putin, ma quale Russia lascerà e che ruolo avrà uno Zar ormai 72enne.

      Il presidente russo si muove liberamente tra il suo Paese, la Siria, lo scenario americano e ora, si sospetta, anche quello delle elezioni europee, ma la strada dei prossimi mesi è lastricata di incertezze: dall’andamento dell’economia russa, in uscita dalla fase più acuta della crisi, ma con basse prospettive di crescita, alla ridefinizione dei rapporti con gli Stati Uniti, un'alleanza senza precedenti che potrebbe creare «opportunità positive per il mondo» o materializzare i peggiori scenari possibili.

      Partendo da un’analisi della Russia nel contesto geopolitico mondiale, Magri analizza l’impatto che le sanzioni verso la Russia hanno avuto ed avranno sugli operatori stranieri e il nuovo programma di local production del Governo, evidenziando come il mercato russo per le imprese italiane costituisce non più solo una destinazione commerciale, ma un luogo privilegiato per lo sviluppo di progetti di collaborazione e per la creazione di joint venture.

SPEAKERS INCLUDE

  • Docente di Relazioni Internazionali all’Università Bocconi.