Tramite il sito sono installati cookie di terze parti anche profilanti. Clicca su "OK" o nella pagina per accettare detti cookie. Per maggiori informazioni consulta l’Informativa Cookie. OK

Banking & Insurance

L’area Banking & Insurance organizza annual, seminari e percorsi di formazione dedicati ai manager che operano nell’industria dei servizi finanziari. Le evoluzioni normative, di mercato, di scenario e di organizzazione sono analizzate e approfondite attraverso il coinvolgimento diretto di Istituzioni e Autorità di Vigilanza e il confronto continuo tra partecipanti, esperti e casi di studio.

Key areas: Antiriciclaggio, Assicurazioni, Banche Locali, Banking, Basilea, Brokeraggio, Compliance, Corporate Governance, Frodi, ISVAP, Merito Creditizio, Prodotti Vita, Rischio Liquidità, Risk Management, Sinistri, Trasparenza

Contatto:

tel: 06.84.54.11

Sponsorship Opportunities:

tel: 06.845411

Upcoming events

Guarda l'evento Social Lending

News

L’opinone di Gianfrancesco Rizzuti, Responsabile Comunicazione della Federazione Banche Assicurazioni e Finanza

La regolazione è il tempio della conservazione. E' una massima, un modo di dire che interpreta un comune modo di pensare. Prima si muove la realtà, con la sua dinamica pre-giuridica, poi arriva il diritto a regolare. E spesso ingessare. Questo che è' un principio generale bene si applica ai mercati e a quelli finanziari in particolare.

Lo "spirito animale" dell'imprenditore e di chi opera investendo o gestendo denaro prima o poi va ingabbiato in un reticolo ordinamentale che finisce per fotografare l'esistente. Con la conseguenza di frenare ogni genere di innovazione, o di confinare quest'ultima in una terra di nessuno in attesa di qualcuno che viene a piantare paletti e a rivendicare una potestà regolamentare che prima o poi diventa anche di supervisione.

Mercati e ordinamenti sembra temano l'horror vacui, hanno bisogno di un custode che vigili sulla capacità' di cambiare, di apportare novità. Perché ogni cambiamento cela insidie, costringe a fare i conti con una realtà' differente e competitiva, impedisce rendite di posizione che poi sono quelle dello status quo e del monopolio in termini economici.

Il tema scelto per la conferenza del 19 e 20 maggio, con la apparente antinomia tra regolazione e innovazione, getta un seme nuovo nel terreno della normazione. Ma lo getta anche per chi, come la Federazione Banche Assicurazioni e Finanza, ha accettato una sfida innovativa per la rappresentanza. Chi regola, chi vigila ma anche chi "rappresenta" interessi economici e finanziari ha una responsabilità in più.

Non fermarsi per la propria comodità a frenare il progresso, ma agevolarlo, spingerlo in avanti, senza il timore che ogni novità sia necessariamente diabolica. Purtroppo la tentazione e' forte e la recente crisi finanziaria globale ha dato buone munizioni all'esercito della conservazione.

Strumenti finanziari "nuovi", come i derivati, o ambienti e piattaforme finanziari non regolamentati - come lo shadow banking - sono stati giudicati all'origine di molti dei mali recenti. Ma come la storia dimostra, e non per abusare della citazione hegeliana per la quale tutto ciò che è' reale è razionale, ogni tentativo di reprimere le innovazioni è destinato a fallire.

Non solo perché in sistemi aperti la repressione fatica ad inseguire le vicende regolamentate e non, ma anche perché senza innovazione la storia si ferma e finisce con il tornare indietro, e a impoverire la società nel suo complesso. Se il regolatore vuole allora diventare elemento di crescita e sviluppo non deve ingabbiare, ma facilitare l'innovazione. Normandola senza bloccarla, anzi, incentivandola.

E' questa la sfida di un diritto moderno, e' questa la sfida per un regolatore efficace. Compito di una associazione di rappresentanza di interessi diventa allora l'essere promotore di cambiamento tra i suoi associati, facilitatore ed interlocutore credibile di un nuovo modo di fare regolazione. In un dialogo che diventa strumento di progresso per tutti, istituzioni, imprese, cittadini. Dal dibattito del 19 e 20 maggio ci aspettiamo una riflessione compiuta su questi temi nell'ambito dei mercati bancari ed assicurativi in particolare, che sono da tempo tra i protagonisti del cambiamento e grandi investitori in ricerca e sviluppo. Per una "buona e nuova" finanza.
 

...continua

NEWSLETTER

Registrati alla newsletter di Business International
Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D. lgs. 30 giugno 2003, n. 196

Nel rispetto della normativa sulla privacy, desideriamo informare gli utenti del nostro sito web, www.businessinternational.it, che i dati rilasciati all’atto della registrazione ai servizi del ns. sito saranno trattati dalla nostra Società, Fiera Milano Media S.p.A., per le finalità connesse alla fornitura di tali servizi.
La registrazione ai servizi offerti dal nostro sito web è chiaramente facoltativa.
L’utente che lo desideri può registrarsi e creare un proprio profilo, attinente anche alla relativa attività imprenditoriale o professionale (business), inserendo i dati personali necessari per la sua identificazione e per l’invio delle correlate comunicazioni (e-mail e credenziali di accesso). In assenza dei dati richiesti per la registrazione (indicati come obbligatori) non sarà pertanto possibile usufruire dei servizi forniti dal nostro sito web. Il conferimento di alcuni dati ulteriori (come i recapiti telefonici) è invece facoltativo, risultando utile per migliorare il servizio ed agevolare i contatti con l’utente.
Attraverso la registrazione sarà possibile fruire interamente dei servizi messi a disposizione dal sito web (presentazioni, news) ed accedere alle procedure di acquisto di prodotti e servizi a pagamento (ad. es., nostri eventi formativi e pubblicazioni). All’atto dell’acquisto di nostri prodotti e servizi saranno chiesti all’utente registrato al ns. sito ulteriori dati necessari per le correlate attività amministrative e contabili (gestione dell’ordinativo e della iscrizione/partecipazione all’evento, relativo pagamento e fatturazione, ecc.).
I dati dell’utente così acquisiti saranno trattati prevalentemente con procedure informatizzate e modalità idonee ad assicurare la corretta gestione dei servizi richiesti e dei connessi adempimenti amministrativi e normativi. Il trattamento dei dati connesso ai servizi del nostro sito web è affidato a dipendenti, collaboratori e professionisti appositamente incaricati dalla nostra Società – Divisione Business International.
I dati potranno essere, inoltre, comunicati a società del nostro Gruppo, facente capo a Fiera Milano S.p.A., e ad altre società di nostra fiducia che, in qualità di titolari o responsabili, ci supportano nella fornitura dei predetti servizi (l’elenco aggiornato di tali soggetti è richiedibile per e-mail all’indirizzo privacy@businessinternational.it).
Qualora l’utente lo desideri può inoltre richiedere di aderire al servizio di pubblicazione di alcuni dati relativi al suo profilo sul sito www.whoswho.it, nell’ambito della apposita banca dati che contiene i riferimenti delle principali imprese operanti in Italia e del loro management e che è consultabile on line da utenti interessati od abbonati al servizio (per ulteriori informazioni in proposito, v. l’informativa e le faq presenti sul sito sopra indicato cliccando qui
L’indirizzo e-mail e di posta cartacea dell’utente registrato ai servizi del nostro sito potrà essere utilizzato dalla nostra Società per l’invio di newsletter e comunicazioni su eventi, pubblicazioni e novità di suo interesse, in relazione ai prodotti e servizi della ns. Società. L’utente può opporsi, in ogni momento (subito od anche successivamente), all’invio di tali comunicazioni, utilizzando l’apposita opzione riportata nel form di registrazione [o messa a sua disposizione nell’ambito della sezione relativa al suo profilo presente sul nostro sito], oppure inoltrando dalla sua casella di posta elettronica un messaggio di opposizione all’invio delle nostre newsletter o comunicazioni nei confronti dell’indirizzo e-mail privacy@businessinternational.it.
Previo consenso dell’utente (da rilasciare tramite le caselle riportate nel form di registrazione), i suoi dati personali potranno essere inoltre trattati dalla nostra Società per finalità di:

  • invio di comunicazioni commerciali per posta, telefono, fax, e-mail, sms e mms riguardanti servizi e prodotti non solo della nostra Società e delle società del nostro Gruppo, ma anche di altre società interessate a proporre, sempre tramite la nostra Società, vantaggiose offerte commerciali agli utenti dei nostri servizi,
  • rilevazione della qualità dei servizi, ricerche di mercato ed analisi od estrazioni di tipo statistico (per settore, attività, qualifica, area geografica, ecc.), con indagini ed interviste svolte anche attraverso i sistemi di comunicazione sopra indicati;

In ogni momento l’utente potrà comunque accedere ai suoi dati personali ed eventualmente chiederne l’aggiornamento, la rettifica od integrazione se inesatti od incompleti, la cancellazione od il blocco se trattati in violazione di legge, ovvero opporsi al loro uso per l’invio di comunicazioni commerciali ed esercitare gli altri diritti previsti dall'art. 7 del d.lgs. 196/2003, rivolgendosi a Fiera Milano Media S.p.A., Divisione Business International, con sede legale in Milano, Piazza Carlo Magno n. 1, e con sede operativa in Roma, Piazza della Repubblica n. 59, fax n. 06.85.35.42.52, e-mail: privacy@businessinternational.it.